“Non t’inganni l’apparenza delle scorciatoie”
Massime, Aforismi, Epigrammi, Enigmi

Nesi Cristina

Autrice

 716

Laureata in Lettere e Master in Competenze tutoriali, collabora con Indire in qualità di esperta disciplinare e in veste di autrice di percorsi didattici; per lo stesso ente ha formato i tutor del progetto PON Educazione linguistica e letteraria in un'ottica plurilingue (Poseidon), dei corsi LIM e del progetto PON PQM.

Risorse curate da Nesi Cristina


La scelta. Quando “entrata nella vita ed entrata in guerra coincidono” (I. Calvino)

La forma del racconto breve riproduce strutture narrative e linguistiche deiracconti orali intorno al fuoco, ma la ricerca di Calvino e Fenoglio prosegue nel porre un diaframma della distanza agli eventi storici, mischiando generi e stiliapparentemente distanti tra loro (in Calvino) o forgiando (come in Fenoglio) una lingua sul “Grande stile” dell’epica e sulla lingua... Read More
Grado scolastico: Quinto anno, Secondaria di II grado, Secondo biennio
Anno: 2015

Temi letterari e tematologia. Rischi e vantaggi nella scelta di un tema per la didattica

Le potenzialità didattiche della critica tematica stanno “nel rilievo concesso a certi aspetti dell’operazione letteraria a lungo e per troppo tempo sottovalutati o ignorati, e cioè ai contenuti materiali che ne costituiscono il soggetto o l’argomento, nonché all’espansione dei temi “sul terreno dell’immaginario e dell’antropologia” (R. Luperini, 2003). Non a caso, Piero Boitani sostiene che... Read More
Grado scolastico: Quinto anno, Secondaria di II grado, Secondo biennio
Tipologia: Materiale di studio
Anno: 2015

“Non t’inganni l’apparenza delle scorciatoie”
Massime, Aforismi, Epigrammi, Enigmi

Tavolette cerate, papiri, codici, libri, IPhone: tutti supporti a cui l’uomo ha affidato o affida tutt’oggi i propri messaggi in forma sintetica ed economica, pur salvaguardando sempre la comprensibilità del messaggio. Le Forme brevi del linguaggio sono in effetti, seppure concise, efficaci a livello comunicativo perché fortemente strutturate e affinate da tempi immemorabili anche in... Read More
Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di II grado
Tipologia: Percorso didattico
Anno: 2015

Scrittura creativa: mondi immaginari

La scrittura non è un’abilità innata, ma un processo cognitivo in cui le rappresentazioni mentali vengono continuamente ricostruite e trasformate, come dimostra il modello Bereiter e Scardamalia che analizza le difficoltà della mancanza del destinatario in presenza, della necessità di micropianificare, oltre che di raggiungere un apprezzamento letterario e di servirsi del pensiero riflessivo. Spostare dunque l’attenzione... Read More
Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di I grado, Secondaria di II grado
Tipologia: Percorso didattico
Anno: 2012

I testi “rigidi”

La risorsa cerca di scoprire gli elementi frequenti e comune nei testi “rigidi” (o “molto vincolanti”, secondo la definizione di Sabatini), analizzando documenti prototipici di questa tipologia e raffrontandoli ad altri che possono sembrare di tipologia simile per contenuto, ma da cui si discostano per forma.Si tratta sempre di testi molto brevi e di facile approccio, adatti... Read More
Grado scolastico: Secondaria di I grado
Tipologia: Percorso didattico
Anno: 2012

Percorso geocritico: Napoli e le sue periferie industriali, la provincia manifatturiera nella Stiria e la zona mineraria della Turingia orientale

Dimensione centrale di questo percorso sulle periferie industriali di Napoli, su das schöne Land della Stiria e sulla träge Landschaft della Turingia orientale sarà lo spazio.  Usando un approccio geocritico, una città e un romanzo possono rivelare la sovrapposizione problematica esistente fra spazio testuale e spazio del vissuto.Le interazioni evidenziano quanto quest’ultimo sia oggetto di... Read More
Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di I grado, Secondaria di II grado
Tipologia: Percorso didattico
Anno: 2012