Verticale o perpendicolare?

Verticale o perpendicolare?

 
2015
 
14783
 
0
  • Argomenti: Geometria, Matematica
  • Progetto: M@t.abel
  • Grado scolastico: Primaria
  • Tipologia: Percorso didattico
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
Puoi fruire la risorsa nel formato:

Verticale o perpendicolare?

Tematica affrontata:
Caratteristiche delle figure piane a partire da quelle solide.

Descrizione dell’attività:
L’attività si sviluppa in un contesto di figure nello spazio e nel piano, con l’obiettivo di toccare alcuni nodi concettuali cruciali nell’apprendimento della matematica, che spesso sono fonte di misconcetti ed errori: parallelismo, perpendicolarità, verticale e orizzontale.
L’osservazione prima e la descrizione poi portano ad una maggiore consapevolezza delle caratteristiche delle figure, anche se non viene richiesta la formalizzazione delle proprietà emerse (non è questa la finalità dell’attività).
Le linee verticali e orizzontali costituiscono le direzioni privilegiate secondo cui si orientano gli oggetti nel mondo reale grazie alla gravità. In geometria però i termini verticale, orizzontale possono creare nella mente degli alunni misconcetti che è difficile rimuovere.
La consuetudine così diffusa di utilizzare queste direzioni per rappresentare in maniera univoca le posizioni degli oggetti geometrici sul foglio, condiziona la capacità di riconoscimento degli stessi, se vengono rappresentati in posizioni non standard, nonché l’individuazione delle loro proprietà e l’estensione delle proprietà ad altri oggetti con i quali esiste una relazione di “familiarità”. Per favorire un approccio meno rigido allo studio della geometria è opportuno fare in modo che i bambini analizzino gli oggetti indipendentemente dalla posizione che assumono.

Obiettivi dell’attività:
• Riconoscere figure geometriche piane a partire da oggetti tridimensionali.
• Descrivere figure geometriche con linguaggio semplice o con disegni.
• Individuare relazioni di eguaglianza, di perpendicolarità e di parallelismo nelle figure geometriche.
• Distinguere i concetti di verticale e di perpendicolare.
• Costruire ragionamenti (se pure non formalizzati) e sostenere le proprie tesi, grazie ad attività laboratoriali, alla discussione tra pari e alla manipolazione di modelli costruiti con i compagni.

Grado scolastico: scuola primaria – classe II e III, con sviluppi in IV

Tempo medio per svolgere il percorso didattico: 6 ore

14784 1 Views Today