Qual è la probabilità di… sapendo che…

Qual è la probabilità di… sapendo che…

 
2009
 
4137
 
0
  • Argomenti: Dati e previsioni, Matematica
  • Progetto: M@t.abel
  • Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di II grado
  • Tipologia: Percorso didattico
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
Puoi fruire la risorsa nel formato:

Qual è la probabilità di… sapendo che…

Tematica affrontata: dati e previsioni.

Descrizione: l’attività affronta le prime considerazioni relative a eventi condizionati, cioè a eventi che si verificano “subordinatamente” al verificarsi di altri eventi. Ciò contribuisce, forse in modo determinante, a mettere l’allievo sulla strada di quella riflessione critica che tanto potrà essergli utile nella sua vita da “cittadino”. L’attività ha lo scopo di indurre a un’individuazione corretta dello spazio degli eventi, in modo che lo studente sappia distinguere tra evento (inteso generalmente come evento composto) ed evento elementare (l’esito elementare dell’esperimento casuale ovvero un evento non più ulteriormente suddivisibile in altri eventi). L’obiettivo è quello di condurre gli studenti alla scoperta che non tutti gli eventi hanno la stessa probabilità e che la probabilità dipende totalmente dal modo in cui l’esperimento è definito e di assegnare la probabilità a eventi composti in diversi contesti problematici. L’attività porta a individuare eventi dipendenti ed eventi indipendenti, come pure eventi provenienti da esperimenti articolati in più fasi fino ad assegnare a ciascuno le rispettive probabilità (probabilità composte, totali, regola di Bayes). Anche l’uso della tecnologia (simulazione, foglio elettronico, ecc.) è a disposizione dell’allievo nell’ambito delle strategie risolutive di assegnazione della probabilità, per affrontare situazioni nelle quali l’elaborazione del numero dei casi e la casistica generale potrebbero impedire allo studente di cogliere l’essenza probabilistica della situazione che ha davanti; ecco allora che la simulazione col calcolatore si rende necessaria per una migliore didattica che consenta all’allievo di evitare (o superare) un’errata interpretazione probabilistica.

Obiettivi dell’attività:
– conoscere il significato della probabilità e delle sue valutazioni;
– valutare la probabilità in contesti problematici diversi;
– distinguere tra eventi indipendenti e non;
– risolvere problemi mediante probabilità condizionata, probabilità composta, probabilità totale;
– utilizzare i principali pacchetti software applicativi (word processor, foglio elettronico, presentazioni, ecc.) anche in vista del conseguimento della patente informatica secondo la normativa comunitaria.

Tempo medio per svolgere l’attività in classe: 8-10 ore.

4138 1 Views Today