Progettare percorsi per l’inclusione. A scuola da casa: l’insegnamento in videoconferenza

Progettare percorsi per l’inclusione. A scuola da casa: l’insegnamento in videoconferenza

 
2012
 
5252
 
0
  • Argomenti: Didattica e ICT
  • Progetto: DIDATEC
  • Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di I grado
  • Tipologia: Studio di caso
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
  • Livello didatec: Avanzato, Base
Puoi fruire la risorsa nel formato:

Progettare percorsi per l’inclusione. A scuola da casa: l’insegnamento in videoconferenza

Cliccare nei box per accedere alla narrazione dell’esperienza nel formato multimediale o testuale.

Una bambina affetta da Atrofia Muscolare Spinale di tipo 1 non può frequentare la scuola. Le insegnanti della scuola primaria ripensano quindi l’insegnamento domiciliare come insegnamento in videoconferenza.

In questa risorsa viene descritto uno studio di caso nel quale l’azione sull’ambiente di apprendimento ha consentito l’inclusione nelle attività di insegnamento/apprendimento di una studentessa disabile.

Argomenti: inclusione, videoconferenza, ambienti di apprendimento

  • Strumenti impiegati
    -Tastiera virtuale Click-N-type – http://cnt.lakefolks.com/it-index.htm
    -Software della Telecom “Comunicare Pro” per videoconferenze*
    -Word Processor
    -Tux Paint (software open source per il disegno pensato per bambini dai 3 ai 12 anni) – http://tuxpaint.org/
    -Collegamento internet adsl
    -Computer
    -2 webcam
    -1 scanner
    -1 stampante
    -1 carrello-scrivania per il trasporto.

______________________________________________________________________________________________________________________
*Aggiornamenti 2016
I servizi di videoconferenza disponibili sono moltissimi, alcuni gratuiti, molti altri a pagamento.

Sistemi che non richiedono di installare applicazioni (browser-based):

Sistemi che richiedono di installare un’applicazione:

Ulteriori informazioni

 

 

5253 1 Views Today