L’interlingua: una bussola per insegnanti e apprendenti nell’educazione linguistica

L’interlingua: una bussola per insegnanti e apprendenti nell’educazione linguistica

 
2009
 
1760
 
0
  • Argomenti: Linguistica
  • Progetto: Educazione linguistica e letteraria in un’ottica plurilingue (Poseidon)
  • Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di I grado, Secondaria di II grado
  • Tipologia: Progetto
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
Puoi fruire la risorsa nel formato:

L’interlingua: una bussola per insegnanti e apprendenti nell’educazione linguistica

Scopo dei lavori contenuti in questa attività è fornire proposte operative affinché gli insegnanti, meditando sulla propria azione didattica e accompagnando gli studenti nella riflessione sui loro processi di apprendimento, possano progettare interventi per facilitare “il farsi della lingua nella mente e nel cervello” degli apprendenti. A fondamento dell’intero lavoro c’è l’idea che l’errore è parte integrante del personale itinerario di apprendimento dello studente. L’insegnante pertanto deve sapersi inserire in questo processo e sfruttarlo per far progredire i propri alunni. 

Lavorare sull’interlingua significa anche essere convinti che la correzione degli errori e la valutazione non sono prerogativa esclusiva del docente: non deve essere il maestro a cambiare l’alunno, ma l’alunno a cambiare mentre apprende. In questa prospettiva l’intervento del docente è finalizzato a facilitare il conseguimento dei risultati e a sviluppare autonomia nello studente.

1761 2 Views Today