La navigazione fra ‘400 e ‘500

La navigazione fra ‘400 e ‘500

 
2015
 
1596
 
0
  • Argomenti: Scienze
  • Progetto: Educazione scientifica
  • Grado scolastico: Secondaria di I grado
  • Tipologia: VideoLab
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
Puoi fruire la risorsa nel formato:

La navigazione fra ‘400 e ‘500

A partire dal XV secolo, per affrontare le traversate oceaniche, gli esploratori rinascimentali introdussero nuove tecniche di navigazione che richiedevano l’uso della matematica e dell’astronomia; fu scoperto infatti che i corpi celesti costituivano il miglior punto di riferimento per determinare la posizione in mare aperto. Fu così che sulle imbarcazioni trovarono posto nuovi strumenti come il quadrante, l’astrolabio, il notturlabio e molti altri ancora, strumenti che senza dubbio facilitarono i viaggi dei primi esploratori nautici.

Attività:
•   La bussola
•   Il notturlabio

Le attività riguardano la costruzione di una bussola, strumento utile per trovare i punti cardinali quando le condizioni atmosferiche non lo consentono, e di un notturlabio, strumento che permette di determinare l’ora durante la notte.

Durata del video: 12′ 01″

1597 1 Views Today