I metalli: gli utensili, i miti e le trasformazioni chimiche

I metalli: gli utensili, i miti e le trasformazioni chimiche

 
2012
 
1732
 
0
  • Argomenti: Scienze
  • Progetto: Educazione scientifica
  • Grado scolastico: Secondaria di I grado
  • Tipologia: Percorso didattico
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
Puoi fruire la risorsa nel formato:

I metalli: gli utensili, i miti e le trasformazioni chimiche

La risorsa affronta l’argomento dei metalli e delle leghe, un tema importante nella storia dell’Occidente e nella nascita della chimica. Conoscere operativamente le caratteristiche di metalli e leghe definendoli in termini di peso specifico e di temperatura di fusione, sperimentare la riduzione di un minerale a metallo permette di avere consapevolezza di ciò che sono i metalli e delle procedure per ottenerli.
Così si scoprirà che l’età del bronzo e l’età del ferro sono contigue e riferite in entrambi i casi a leghe (di fatto il ferro si otteneva come ghisa o acciaio).
Nella scuola secondaria di secondo grado sarà proprio lo studio delle riflessioni e degli esperimenti fatti da Lavoisier sulla combustione e la calcinazione dei metalli a portare alla scoperta fondamentale del 1772. L’argomento “metalli” si presta anche a una conoscenza dei miti legati ai metalli e alla storia. In questo senso lavorare in collaborazione con gli insegnanti di italiano e storia, arte e immagine e di tecnologia può costituire un’esperienza molto stimolante. 

Grado scolastico: Secondaria di I grado – classe I, II e III

Obiettivi: 
• Attraverso interazioni e manipolazioni conoscere le caratteristiche macroscopiche fisiche e chimiche dei metalli.
• Collegare le conoscenze acquisite operativamente alla visione storica e mitologica della classe dei metalli.
• Saper parlare, scrivere, argomentare su tematiche scientifiche.


Competenze:
• Riconoscere i metalli e le leghe nelle loro caratteristiche fisiche.
• Contestualizzare storicamente il problema della trasformazione dei minerali in metalli collegando alle età del bronzo e all’età del ferro.
• Conoscere operativamente il fenomeno della riduzione dei minerali.
• Distinguere la differenza tra le spiegazioni prescientifiche delle trasformazioni e quelle scientifiche avendo compreso il ruolo della misura e della verifica sperimentale.

Tempo medio per svolgere il percorso in classe: 36 ore

Prova di valutazione correlata:
Le proprietà e l’uso dei metalli
(di M. V. Massida)

1733 1 Views Today