Ascoltare: un processo orientato all’osservazione

Ascoltare: un processo orientato all’osservazione

 
2012
 
2111
 
0
  • Argomenti: Ascolto e parlato, oralità, Italiano, Linguistica
  • Progetto: Educazione linguistica e letteraria in un’ottica plurilingue (Poseidon)
  • Grado scolastico: Primo biennio, Secondaria di II grado
  • Tipologia: Progetto
  • Condizioni d'uso: Copyright © Indire
Puoi fruire la risorsa nel formato:

Ascoltare: un processo orientato all’osservazione

A cura di Maria Teresa Calzetti e Maria Pia Pieri

Si tratta di un percorso sperimentato in una classe seconda di scuola secondaria di primo grado con 24 alunni, ben sostenuto sotto il profilo dei presupposti metodologico-didattici. L’elaborato si prefigge il compito di migliorare la capacità di ascolto degli alunni mediante proposte di lavoro centrate su contenuti e attività vicini al loro vissuto quotidiano ed esperienziale e, pertanto, potenzialmente motivanti. “Chi non sa ascoltare, molto difficilmente riesce a farsi ascoltare…” scrivono le due insegnanti.

Il lavoro, plurilingue e collaborativo, si presenta articolato e ricco, ben ancorato ai materiali Poseidon, e utile, in un corso di formazione in presenza e a distanza, quale esemplificazione di un percorso e di un processo orientato alla metodologia della ricerca-azione, quindi teso alla formazione di un insegnante “riflessivo” e di uno studente educato all’ascolto. 

Di particolare rilievo l’attenzione data:
– alle relazioni tra alunni e insegnanti, alunni e alunni, con l’instaurarsi di un clima positivo e costruttivo;
– alle iniziative di tutoraggio – che sembrano aver dato i frutti maggiori;
– all’osservazione dei processi in corso;
– alla riflessione condotta insieme agli alunni;
– alle pratiche di feedback e autovalutazione.

Sostanziale l’uso di tecnologie, ivi inclusa la LIM, che hanno suscitato il maggior coinvolgimento degli alunni e indotto un cambiamento di ambiente didattico nella prassi tradizionale.

 

2112 1 Views Today